HortiFair 2012

I nostri in Amsterdam

I dipendenti della Sezione di Marketing della Direzione dello Sviluppo degli Affari, insieme con i colleghi dell’Uralchem ​​Trading parteciparono all’Esposizione Internazionale di Horti Fair del 2012 che fu eseguita ad Amsterdam. L'evento è il più grande e il più autorevole nel campo del terreno coperto. L'Esposizione attirò più di 500 imprese espositrici, specializzate nella selezione di piante e delle tecniche e tecnologie colturali, così come nell'alimentazione delle piante.

«La Horti Fair è una piattaforma ideale per dire a tutti che la Uralchem è uno dei primi produttori nazionali che offre al mercato una nuova linea complessa di fertilizzanti solubili in acqua sotto il sub-marchio di SOLAR», - dice il capo della Sezione di Marketing Ekaterina Shutaleva.

La linea di URALCHEM SOLAR è costituita da prodotti più attuali che sono molto richiesti nel mercato dei fertilizzanti di alta qualità solubili in acqua. Nel portafoglio del marchio SOLAR ci sono quattro formulazioni e tre prodotti di base fabbricati negli impianti di produzione modernizzati e nuovi dell’impresa di «Azot» (Potassium nitrate 13:0:46), ZMU KChKhK (Calcium Nitrate 15,5:0:0:26,5) e «VMU» (MAP 12:61:0, NPK 13:40:13, NPK 15:15:30, NPK 14: 8:36; NPK 20:20:20). Il lancio delle linee di produzione nel 2013, permetterà alla società di diventare il primo e attualmente l'unico produttore russo di NPK solubili in acqua. L'altissima qualità dei prodotti SOLAR della Uralchem​ attira anche l'interesse all'estero, gli porta alla concorrenza diretta con i leader mondiali come YARA, Haifa, SQM. L'esposizione di Amsterdam confermò soltanto il fatto.

Attualmente possiamo dire con sicurezza che la maggior parte dei mercati agricoli in crescita trovarono un interesse reciproco. Durante i quattro giorni di lavoro lo stand è stato visitato da rappresentanti di più di 30 paesi. «Abbiamo avuto una serie di negoziati molto promettenti con strutture commerciali interessate in nuovi fornitori e partner», - dice il manager dei prodotti speciali Daria Arefieva. - «È evidente che la linea dei prodotti presentati trovò la domanda dei consumatori finali. Ci resta soltanto rispondere a questa domanda.»